Dantedì:
dichiariamo il nostro amore
per l’Italia
con le parole di Paolo e Francesca

La Società Dante Alighieri di Roma ci trasmette la nota seguente.

Il 25 marzo si tiene il Dantedì, la giornata internazionale dedicata al Sommo Poeta e principio del grande viaggio umano, esemplare ed artistico della Divina Commedia.

Lo celebriamo per la prima volta mentre il coronavirus ci “offende”, tenendoci separati dai luoghi e dalle persone che amiamo, mentre l’Amore e Dante ci uniscono. La Società Dante Alighieri invita tutti a superare l’isolamento aprendo le finestre e i balconi delle nostre case per leggere due terzine del canto dantesco in cui Paolo e Francesca dimostrano che l’amore vince tutto. Perché, come tutto il mondo ci sta dimostrando in questi giorni, anche l’amore per l’Italia non ci abbandonerà.

L’appuntamento è per mercoledì 25 marzo, alle 18, per leggere tutti insieme le terzine qui sotto riportate, che vi invitiamo a registrare con gli smartphone e a condividere nei social network con l’hashtag #stoacasacondante #Dantedì #ioleggoDante #WeAreItaly

Amor, ch’al cor gentil ratto s’apprende,
prese costui de la bella persona
che mi fu tolta; e ‘l modo ancor m’offende. 

Amor, ch’a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m’abbandona.


[Dante Alighieri, Divina Commedia, Inf., V canto]

Per informazioni: Ufficio stampa della Società Dante Alighieri di Roma, con Email redazione@ladante.it

 

per il Comitato di Parma della Dante
il Presidente
Angelo Peticca

ultimo aggiornamento della pagina: 25 marzo 2020

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *