Concorso annuale

Ogni anno il Comitato di Parma della Società Dante Alighieri indice un Concorso rivolto agli alunni di tutti gli ordini e gradi scolastici, esteso nel 2011 agli adulti. Nell’anno scolastico 2017-2018 si è svolta la 44ª edizione. Il tema consiste in una lirica inedita basata su un tema assegnato, che annualmente si rinnova. Possono partecipare al Concorso gli iscritti alla Società Dante Alighieri per quell’anno. Per i premiati di ciascuna sezione la Giuria mette a disposizione medaglie d’oro, d’argento e di bronzo, inoltre agli alunni ed alle scuole segnalate vengono conferiti Diplomi di merito e Targhe Ricordo.

La manifestazione annuale della “Giornata della Dante” a fine maggio diventa occasione per la consegna dei premi, presso la sede della Fondazione MonteParma, via Farini n° 32/a, Parma.

I temi proposti negli ultimi anni:

1995: La Solidarietà
1996: Una Madre
1997: L’Amicizia
1998: Voce
1999: Sogno
2000: Domani
2001: Felicità
2002: Cielo
2003: Stagioni
2004: Colori
2005: Emozioni
2006: Luci
2007: Suoni
2008: Sorrisi
2009: Attesa
2010: Mistero
2011: Nebbia (per le scuole)
2011: Nebbia (per gli over 65)
2012: Stelle
2013: Sorpresa
2014: Attimo
2015: Ponti
2016: Libro
2017: Verso per la città
2018: Insieme



ultimo aggiornamento della pagina: 15 luglio 2018

2 comments for “Concorso annuale

  1. Alessandro
    30/10/2010 at 09:39

    Leggere la raccolta delle liriche è stato per me un vero piacere. Le ho trovate ben scritte ed espressive. Una vera, positiva, sorpresa.
    Bravi tutti!

  2. Diego Leonardi
    31/05/2011 at 18:52

    Proporre, da insegnante, questo concorso è stata un’esperienza veramente arricchente sia per me che per i miei studenti: per coloro che si sono avvicinati alla poesia con il lavoro in classe, per coloro che hanno effettivamente presentato la propria lirica al concorso, per l’alunna che ha ottenuto il diploma di merito.
    La cerimonia di premiazione, ad un tempo semplice e solenne, e la pubblicazione dei testi sono stati certamente uno stimolo ulteriore a proporre il concorso alle mie classi future: spero così che si scoprano nuovi protagonisti per la festa e un numero sempre maggiore di ragazzi disponibili a comprendere quanto la poesia possa essere uno strumento alternativo di conoscenza e maturazione.
    Grazie a tutti!

Rispondi a Diego Leonardi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *