Attività del II semestre 2011
del Comitato di Parma

Download PDF

a cura di Lori Carpi

Si è concluso con un brindisi natalizio il secondo semestre 2011 dei “Lunedì della Dante”.

E con tanta soddisfazione, perché è stata una tornata gradita ai Soci e ai numerosi Parmigiani che hanno seguito le conferenze all’Auditorium di Banca Monte.

Ha inaugurato la stagione la dott.ssa Lucia Fornari Schianchi con un excursus nel mondo dell’arte per evidenziare il ruolo femminile nelle opere e nella vita degli artisti più famosi.

Con la Vicepresidente prof.ssa Isa Guastalla, abbiamo assaporato le atmosfere di Trieste, terra di confine, porto mitteleuropeo, crocevia di lingue, religioni e culture. Città colta dove si insinuarono le nuove teorie freudiane sui sogni e l’inconscio molto prima che nel resto d’Italia. La presentazione del romanzo “La coscienza di Zeno” e del suo tormentato protagonista, la lettura di pagine particolarmente significative e il commento illuminante hanno suscitato profondo interesse nei presenti e desiderio di leggere o rileggere il libro.

La dott.ssa Marina Gorreri ci ha parlato di Giorgio Vasari, presentandolo sotto il duplice aspetto di artista (pittore e architetto) e di biografo. La sua trattazione ricca e puntuale ha fatto emergere un personaggio complesso e valente a cui dobbiamo la conoscenza di tanti pittori, soprattutto toscani, e delle loro opere immortali. ”Le vite dei più eccellenti architetti, pittori e scultori italiani” sono una fonte essenziale per ricordare anche dipinti e sculture andati perduti o artisti caduti nell’oblio.

La programmazione è proseguita con il dott. Italo Comelli che ha illustrato la vita di Gian Domenico Romagnosi, studioso poco conosciuto nonostante dia il suo nome ad un liceo assai prestigioso della città. Quest’anno, in occasione del 150° della nascita, Parma, Salsomaggiore e il Liceo Classico hanno dedicato a questo giurista, filosofo e scienziato doverose celebrazioni.

Il melomane Mauro Biondini ha fatto, quindi, breccia nel pubblico con la sua passione per la musica e con la simpatia personale. Ha raccontato il melodramma attraverso i compositori, i librettisti e i cantanti più celebri. Ci ha trasportato in teatri scintillanti, tra scene e costumi sontuosi, dietro le quinte; ci ha avvolto nelle note del bel canto fra applausi e fischi dei loggionisti. Non ha tralasciato aneddoti e curiosità che hanno reso ancora più piacevole il pomeriggio.

Il 5 dicembre è stata nostra ospite Franca Tragni: la recitazione dei racconti di Mastretta dal libro “Donne dagli occhi grandi” è arrivata direttamente al cuore di tutti.

Il Prof. Paolo Briganti, protagonista dell’ultimo appuntamento, ha presentato diversi poeti parmigiani, molti dei quali poco o nulla conosciuti. Con la lettura delle loro liriche, ha creato stupore in sala sia per la bellezza e la modernità dei versi sia per il numero consistente degli autori stessi.

Il Presidente ed il Consiglio Direttivo rivolgono un sentito ringraziamento e un augurio di Buone Feste agli esperti, ai Soci e ai simpatizzanti della “Società Dante Alighieri” ed invitano, fin d’ora, tutti gli interessati agli incontri del 2012, auspicando di consolidare ulteriormente la sentita e riuscita partecipazione intercorsa in questo semestre appena concluso.

Parma, lì 23 dicembre 2011

IL PRESIDENTE r.
Angelo Peticca

ultimo aggiornamento della pagina: 23 dicembre 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *