Attività della Dante di Parma
dal primo al secondo periodo 2021

La Dante di Parma ha concluso il primo semestre della propria attività culturale dei “Lunedì della Dante” con la videoconferenza del prof. Nicola Catelli, dell’Unità di Italianistica dell’Università.

Lunedì 28 giugno alle ore 16,30 in videoconferenza sulla piattaforma ZOOM (vedi al riguardo, per le relative coordinate, il sito web www.parmaperdante.it) nell’ambito del VII centenario della morte di Dante Alighieri, il Comitato Parmense ha ospitato quale relatore il prof. Nicola Catelli, ricercatore in letteratura italiana presso di Dipartimento di discipline umanistiche, sociali e delle imprese culturali dell’Università di Parma, sulla tematica “Perché doler ti debbia”, sui canti centrali di Malebolge.

L’intervento è stato dedicato alla lettura dei canti XXIV-XXV dell’Inferno, i canti dei ladri e delle mostruose metamorfosi a cui è destinata, nella rappresentazione dantesca, questa schiera di dannati. All’interno di questo dittico di canti, che risultano per molti aspetti ‘centrali’ nella sequenza narrativa di Malebolge, spiccano in particolare le figure del pistoiese Vanni Fucci, uno dei personaggi più empi e bestiali di tutta la Commedia, e dei cinque ladri fiorentini, puniti attraverso metamorfosi serpentine che Dante conduce con grande maestria poetica, in diretta emulazione dei modelli classici di Lucano e Ovidio.

 

Nel contempo il Presidente del Comitato di Parma dott. Angelo Peticca fin da ora dà appuntamento ai soci ed ai simpatizzanti per il prossimo 20 settembre, data di inizio della programmazione delle attività del secondo semestre, con la videoconferenza della dott.ssa Laura Lalli della Biblioteca Vaticana che ci intratterrà, tra l’altro, sui due manoscritti vaticani di importanza eccezionale: la Commedia manoscritta da Boccaccio e la Commedia appartenuta a Federico da Montefeltro.

ultimo aggiornamento della pagina: 29 giugno 2021

Clicca per ingrandire


 
 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *